18/05/2016

Unity e le sue applicazioni: come diventare un videogame developer

Autore: Arianna Giannatempo

Sai che i videogame più noti a livello mondiale sono stati sviluppati con Unity?

Di cosa si tratta? Del più potente e diffuso "videogame engine" del mondo, con il quale si possono realizzare videogames (2D o 3D), contenuti interattivi come visualizzazioni architettoniche, shorts films e piccoli video tridimensionali con costruzioni in tempo reale, animazioni 3D e molto altro. 

SCOPRI I PROSSIMI EVENTI

PIÙ IN DETTAGLIO

L'ambiente di sviluppo Unity è composto da un motore grafico, un motore fisico e un live game preview, che ti permette di visualizzare in real-time le modifiche apportate al gioco durante le operazioni di programmazione. Ma ciò che lo rende il software preferito dagli studi creativi e dalle software house di tutto il mondo è il fatto di essere multipiattaforma. In poche parole, con Unity puoi "scrivere il gioco” e crearlo o trasformarlo per ambienti e piattaforme differenti: uno stesso videogame può essere realizzato per PC (Windows, Mac), Play Station, Wii, Nintendo e... ciliegina sulla torta: per i disposiviti mobile. Android, iOS, Windows Phone ecc.

Oggi, qualsiasi smartphone con qualsiasi piattaforma, Android o iOS, è in grado di riprodurre le funzioni di vere e proprie console e di far girare spesso versioni di giochi disponibili anche per le comuni Play Station o Nintendo

Quinid, non solo Heroes of Warcraft, Endless Legend e Dreamfall Chapters, ma anche i famossissimi uccelli arrabbiati, meglio conosciuti come Angry Birds, e Temple Run 2: alcuni dei più noti videogames, sia per console che per smartphone, sono nati con Unity. E provarci non è impossible: il software offre una versione base gratuita che permette di svolgere molte attività per creare videogames, anche per Android e iPhone. In più con lAsset Store è possibile acquistare o scaricare dallo store esterno di Unity personaggi, oggetti, ambienti e molti altri elementi sviluppati e messi a disposizione da terze parti, a costi molto competitivi.

VR, AR, Google Cardboard e Kinect Connection

Unity trova applicazione anche nella realtà virtuale. Recentemente Google, infatti, ha deciso di aggiungere il supporto nativo a Cardboard al motore grafico Unity, una partnership che dà agli sviluppatori nuovi strumenti per la creazione di contenuti, utilizzando quello che è diventato il visore per la realtà virtuale più diffuso (ed economico) al mondo

Suppongo che Microsoft Kinect non abbia bisogno di presentazioni dal momento che sto parlando se non a degli sviluppatori, sicuramente a degli appassionati di videogame. Il sensore di movimento più famoso ha rappresentato una vera rivoluzione della user experience in ambito videogiochi: con esso il giocatore stesso diventa "controller" ed i suoi movimenti rappresentano i comandi di gioco. Puoi immaginare le applicazioni che questo dispositivo ha trovato in ambito
realtà aumentata

Se sì, è il momento di conoscerle da vicino. Martedì 31 Maggio alle 18.30 partecipa ad AperiUnity, l'evento dedicato alla scoperta di Unity e dei suoi applicativi: tra esempi, case history e oggetti reali, potrai toccare con mano tutte le potenzialità offerte da questo strumento. Per te, che sei uno sviluppatore, e per te, startup, che vuoi capire in che modo questa tecnologia ti può tornare utile.

SCOPRI I PROSSIMI EVENTI
Utilizziamo i cookies per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle vostre scelte di navigazione in modo da offrirvi la migliore esperienza sul nostro sito. Inoltre ci riserviamo di utilizzare cookies di parti terze. Per saperne di più consulta la nostra Cookie Policy. Continuando a navigare sul sito, l'utente accetta di utilizzare i cookies.
OK