22/12/2016

[STORIE] Dall'architettura alla formazione accreditata: Sin Tesi Forma Online

«I bisogni dei professionisti erano anche i nostri. Un passaggio naturale». Elisa ci racconta come è nata la sua startup.

Dalla formazione in aula a quella on line, da quella professionale a quella accreditata: Sin Tesi Forma è nata da un provvedimento legislativo e dalla passione per la formazione.

Di necessità virtù.
«Com’è nata l’idea della startup?» 

«È nata facendola. Nel nostro studio professionale già effettuavamo corsi di formazione per architetti e ci piaceva molto: essere circondati da docenti e professionisti desiderosi di aggiornarsi era molto stimolante. Pian piano diventava un'attività sempre più impegnativa e ci dava molte soddisfazioni. Poi una legge ha reso obbligatoria la formazione continua per i professionisti italiani, attestata da corsi accreditati. Dopo un’indagine abbiamo scoperto che c’erano pochissime realtà nel mercato italiano che potessero rispondere a questa esigenza: così è nata Sin Tesi Forma. Ci siamo concentrati su questa attività e ci siamo lanciati in questa avventura.»

Affinare il gruppo crescendo.
«Di quali professionisti ha bisogno una piattaforma di e-learning?»

«Per la nostra esperienza, è importante integrare all'interno della propria startup molteplici competenze. Siamo partiti in due, architetti e formatori di professione, ma ad oggi fanno parte del team un ingegnere informatico, per lo sviluppo della piattaforma, una videomaker, elemento cruciale se ti occupi di corsi on-line, un esperto in comunicazione grafica ed un ingegnere esperto di finanza, che cura le strategie di business.
Un altro aspetto fondamentale per quello che facciamo sono i docenti: selezioniamo le collaborazioni, i contenuti, i programmi di studio, per poter rispondere al meglio alle esigenze di allineamento dei professionisti di oggi.»

La tortuosa strada burocratica.
«Qual è stata la parte più difficile nel far nascere Sin Tesi Forma?»

«La prima cosa di cui avevamo bisogno era un team e ci fu subito chiaro: quello fatto fino a quel momento l'avevamo sviluppato in due con mille fatiche (e costi elevati). Ci serviva una guida, per riformulare gli obiettivi di business, seguire i bandi e i concorsi a cui partecipare per supportare il nostro progetto innovativo. Da qui la scelta di rivolgerci all'Incubatore del Politecnico di Torino, I3P. La parte più complicata nel mettere in piedi la nostra startup, però, è stata senza dubbio il processo di accreditamento dei nostri corsi. Significa confrontarsi con la burocrazia: enti farraginosi, che spesso non danno indicazioni sui tempi, fatti di procedure lunghe e complesse. Muoversi in questo contesto, da una parte ha rappresentato un freno per altri competitor, dall'altra un enorme dispendio di energie e tempo per noi.»

Qualità, immediatezza, esclusività.
«Come provate a differenziarvi dalla concorrenza?»

«Quando abbiamo iniziato eravamo i pionieri della formazione continua online, ed eravamo molto contenti di questo. Poi ci siamo accorti che ciò non è sempre e solo un vantaggio: quando sei il primo ti tocca evangelizzare il mercato a qualcosa a cui non era abituato.

L'elemento che ci differenzia dalla concorrenza è sicuramente l'innovatività della piattaforma: immediata, semplice, completa. Tutte le informazioni più importanti proviamo a darle direttamente sul sito, per evitare un andirivieni di contatti e per avere il quadro completo di ciò che stiamo offrendo. Semplifichiamo al massimo la procedura di acquisto e di fruizione stessa dei corsi, sui quali abbiamo anche l'esclusiva. Cerchiamo, inoltre, di creare corsi che coinvolgano l'utente per un'esperienza d'apprendimento soddisfacente, puntando a buoni contenuti audio, video di alta qualità e integrando infografiche e immagini, riprese frontali a screenshot intuitivi.»

Utilizziamo i cookies per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle vostre scelte di navigazione in modo da offrirvi la migliore esperienza sul nostro sito. Inoltre ci riserviamo di utilizzare cookies di parti terze. Per saperne di più consulta la nostra Cookie Policy. Continuando a navigare sul sito, l'utente accetta di utilizzare i cookies.
OK