03/05/2017

NASA Space Apps Challenge @ Turin: l'hackathon, i progetti, i protagonisti

 

A Torino per il secondo anno consecutivo è atterrata la Space Apps Challenge. L'evento, promosso e organizzato dalla NASA, si inserisce nell'Open Innovation Projects, un'iniziativa che punta alla ricerca di soluzioni innovative per le sfide che riguardano la Terra e lo Spazio, e tutto ciò che riguarda il modo in cui noi esseri umani interagiamo con l'ambiente.

Più di 60 Stati coinvolti e circa 25 mila partecipanti in contemporanea hanno portato idee e competenze, mentre la NASA ha messo a disposizione gli open data, alla risoluzione di sfide che spaziano dalla metereologia alla demografia, dall'inquinamento al riscaldamento globale, dalla vita nello spazio alla vita negli oceani.

Questi i temi di questa nuova edizione della Space Apps Challenge, che i partecipanti hanno abbracciato, provando ad individuarne una possibile soluzione. Otto team per otto progetti, dall'individuazione delle rotte migratorie degli uccelli alla creazione di habitat modulari indipendenti e funzionanti con energia rinnovabile pronti per lo spazio.

Alla scoperta dei progetti nominati per la competizione globale

🏆 TopDown ~ People Choice Winner & Galactic Problem Solver

Tra i progetti nominati alla competizione globale TopDown. La sfida affrontata è Pilot Plus, la quale proponeva come obiettivo quello di fornire ai passeggeri di aeromobili privati uno strumento di facile utilizzo per avere tutte le informazioni real time sul territorio che stavano sorvolando e godere appieno del viaggio. I ragazzi di TopDown hanno colto al volo la sfida ideando un visore di realtà virtuale che permette di vedere a 360 gradi il panorama sottostante al veicolo con i suoi punti di interesse artistico, culturale, naturalistico e altro. 

🏆 ToSun ~ Galactic problem solver 🏆

Chi di voi ricorda lo spot che chiede agli italiani di mettere la crema solare ai danesi a spasso sotto il sole cocente del mediterraneo? 🙋 Oltre ad essere molto ironico, puntava a sensibilizzare le persone su un dato preoccupante, ossia l'incremento dei casi di tumore alla pelle causati dall'esposizione prolungata e non protetta ai raggi UV. Così la NASA lancia una sfida, si intitola Let's go to the beach e chiede di creare uno strumento di monitoraggio per gli amanti della spiaggia e del mare. 

ToSun idea un dipositivo wearable collegato ad un'app che permette di avere una previsione sull'esposizione al sole basandosi sulla misurazione dei raggi ultravioletti, fornendo informazioni specifiche e personalizzate, con lo scopo di ridurre i rischi da esposizione prolungata per la pelle. Attraverso elementi di gioco all'interno dell'applicazione è possibile raggiungere anche target più giovani, a scopo educativo e di sensibilizzazione.

Insieme a TopDown, ToSun gareggerà per la competizione globale, direttamente giudicata dalla NASA. Mentre a partire dall'8 Maggio chiunque da qualsiasi parte del mondo potrà votare il proprio progetto preferito su SpaceAppsChallenge.org: il progetto più votato riceverà il Global People's Choice award dalla community globale.

In bocca al lupo a tutti e incrociamo le dita per i nostri vincitori local! Per scoprire tutti i dettagli sull'edizione 2017 visita la pagina web della location di Torino su 2017.spaceappschallenge.org

Utilizziamo i cookies per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle vostre scelte di navigazione in modo da offrirvi la migliore esperienza sul nostro sito. Inoltre ci riserviamo di utilizzare cookies di parti terze. Per saperne di più consulta la nostra Cookie Policy. Continuando a navigare sul sito, l'utente accetta di utilizzare i cookies.
OK