28/09/2017

10 regole pił una per realizzare una landing page efficace

Dall'incontro con Alessandro Frangioni, tutte le regole per creare il funnel perfetto, dalla landing page fino alle conversioni

 

In questo post vedremo come ottimizzare le landing page per massimizzare le conversioni e scopriremo tutte le regole per creare una pagina di atterraggio efficace e performante.

La prima parola è CONOSCERE

Quando si crea una strategia di vendita online è importante conoscere. Conoscere cosa? Un mucchio di cose - perdonate il gioco di parole. Bisogna conoscere principalmente l'azienda, i suoi punti di forza e quelli di debolezza, i suoi competitor e soprattutto la sua Unique Selling Proposition, ossia il suo "unico argomento di vendita" (Selling point), dove per unico s'intende una caratteristica propria di un prodotto che non è appannaggio della concorrenza.

Ma bisogna conoscere anche il target e soprattutto - occhio! 👀 - a quale suo bisogno stiamo rispondendo con la vendita del nostro prodotto (o servizio). Studiamo quali nicchie frequenta, usiamo il giusto tone of voice, individuiamo il momento ed il posto adeguato.

Infine, bisogna conoscere gli obiettivi. Si punta sempre a vendere, certo, ma quanti passaggi occorrono per far sì che il cliente completi il percorso per arrivare alla conversione? Se si tratta di obiettivi a breve distanza significa che dal contatto acquisito ci sono pochi passaggi fino alla conversione, se invece si tratta di obiettivi a medio/lungo termine, significa che occorrono vari passaggi prima di arrivare alla conversione, come nel mercato immobiliare, per esempio. 

La ricetta segreta del web marketing

Stiamo per svelare come si costruisce la strategia di web marketing perfetta. Tutti pronti? Rullo di tamburi... si apri il sipario: "La ricetta segreta per la strategia perfetta NON esiste!”. Esiste lo studio, il testing (tanto testing), gli strumenti idonei e tanta competenza. Ma se volete creare una strategia squisita, che non manchi di nulla, che sia leggera ed equilibrata, ecco quali ingredienti vi suggeriamo:

• crea una (o più) landing page efficaci e di qualità. Gli annunci Facebook o Google dovrebbero riportare ad una landing page. E, se puoi, crea una landing page per ogni buyer personas identificata;

• se il tuo prodotto risponde ad un bisogno diretto, utilizzeremo tecniche di SEO e campagne AdWords per farci trovare;

• se si tratta di un bisogno latente, occorrerà stimolare la richiesta del cliente e i migliori mezzi per stimolare il meccanismo di scelta sono i social.

10 regole (più una) per una landing page "perfetta"

  1. ABOVE THE FOLD
    Il contenuto principale deve essere localizzato nella parte principale, senza che sia necessario lo scrolling della pagina e questo deve succedere su tutti i supporti: su smartphone, tablet o desktop. Analizza la landing page e chiediti “quanto appeal ha?”.

  2. NON UTILIZZARE MENU DI NAVIGAZIONE
    Per far sì che rimanga alta l’attenzione al prodotto e servizio. Inoltre, riduci al minimo i link esterni: sono fuorvianti e fastidiosi.

  3. CALL-TO-ACTION
    Invita l’utente all’azione in modo chiaro, preciso e mettilo in evidenza. E se non puoi essere troppo super-sintetico, ripeti la CTA lungo la pagina.

  4. USP
    Via libera alla unique selling proposition. Esplicita la tua proposta di valore.

  5. LINGUAGGIO & TONE OF VOICE
    Usa un linguaggio semplice e immediato.

  6. Occhio al LAYOUT
    Se le landing page sono più o meno tutte simili c’è un motivo: vuol dire che funzionano. Non servono design futuristici e mai realizzati prima, sfrutta i format più consolidati e utilizza la tua creatività altrove. Per quanto riguarda la cookie Policy: deve esserci, è importante, ma sappiamo tutti quanto sia invadente. Rendila minimal.

  7. SPLIT TEST
    La cosa più importante è il testing. A/B o A/B/C/D, quanti ne preferisci. Confronta i dati e raggiungi performance migliori.

  8. MOBILE APP STYLE
    Prendi la tua landing page più responsive possibile, comoda, immediata. Proprio come un’applicazione. Solo qui non hai il click, ma il tap. E cambia tutto per la mano del tuo utente.

  9. FORM SEMPLICI
    Hai bisogno di profilare il tuo utente e ti occorre l'utilizzo di form? Ricorda di inserire pochi campi, per facilitare la compilazione anche a chi è da mobile. Se hai bisogno di più dati, rimanda ad un approfondimento in un secondo momento, magari via mail.

  10. SOCIAL LOGIN
    Hai presente quei form che ti permettono di registrarti tramite Facebook o Google? Velocizza di un bel po’ la compilazione eh? Ecco: consigliati.

    - - CILIEGINA SULLA TORTA - -

  11. EXIT INTENT
    Avrai sicuramente notato quei piccoli banner apparire nel momento in cui il tuo puntatore del mouse si dirige verso la tanto odiata X di chiusura di una pagina web, vero? Bene, si chiamano Exit Intent:  sono utili e possono offrire un serio incentivo alla conversione, ma offri qualcosa in cambio all'utente selvaggiamente placcato prima dell'abbandono della pagina. Una ricorsa utile, un codice sconto, un sample. Popup? Bocciati. Sono invadenti e infastidiscono l’utente.

 

Prima di concludere ti lasciamo con una chicca molto smart per rendere le landing page veramente efficace: mai sentito parlare di HeatMap Analytics? Grazie a questo strumento puoi conoscere i punti più performanti della tua landing page: dove si sono soffermati i tuoi potenziali clienti? A quale servizio/prodotto sono maggiormente interessati della tua proposta? Che interessi hanno?

Una mappa di calore è una rappresentazione visiva dei dati: mostra cosa fanno gli utenti sul tuo sito, tiene traccia dei movimenti del mouse, dei click e dello scroll ed è quindi un ottimo strumento per capire cosa modificare sulle pagine del tuo sito web per ottimizzarne le conversioni.

Case studies, dettagli e best practise sono nella presentazione di Alessandro Frangioni. Buona lettura!

Fonte: Alessandro Frangioni

Il funnel perfetto per il web marketing: tutto sulle landing page fino alle conversioni from TreataBit
Utilizziamo i cookies per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle vostre scelte di navigazione in modo da offrirvi la migliore esperienza sul nostro sito. Inoltre ci riserviamo di utilizzare cookies di parti terze. Per saperne di più consulta la nostra Cookie Policy. Continuando a navigare sul sito, l'utente accetta di utilizzare i cookies.
OK